Mano tesa di Salvini al M5S: vulnus  profondo. Anniversario del crollo del ponte Morandi e sviluppi della crisi politica: Irene Pivetti ospite ad Agorà puntata 14 agosto.

Mano tesa di Salvini al M5S: vulnus  profondo

Tagliare il numero dei parlamentari ha un valore simbolico molto forte per il  MoVimento 5 Stelle . Perchè ieri Matteo Salvini ha detto di fatto “Vi faccio contenti”??  Il punto è l’impatto politico della scelta di introdurre ieri questo tema,  pur sapendo che si aprono riflessioni sulla costituzionalità di tutti i passaggi successivi. Rappresenta sicuramente una mano tesa ai 5 Stelle, ma sotto c’è un vulnus profondo, si conferma che è un governo nato sulle  contraddizioni e anche nella sua fine è pieno di paradossi.

Tagliare il numero dei parlamentari è un’azione contro il Parlamento? Sicuramente no, significa anzi dargli maggior peso. Chiunque sa che se riduci i numeri dei componenti di una Camera rafforzi i parlamentari che ne faranno parte. Di fatto l’ultimo step della lega ha un significato politico dirompente, ma perché avviare un percorso che si sa difficile da completare?

Per quanto riguarda il futuro del Centrodestra è di fondamentale importanza capire che l’alleanza va riequilibrata. C’è un elettorato moderato che non si sente affatto tutelato e l’area moderata deve essere ricostruita su basi nuove.

Cosa succederà ora?
Ci sono scenari contrastanti, il calendario parlamentare è fissato e Conte può  rimettere o no il mandato. Tutto è nelle mani del Presidente Mattarella, che non è Napolitano e non si esime dal fare rilievi di merito, come sul decreto sicurezza bis.

Penso che la discussione durerà a lungo, e sicuramente quella che resterà sul tavolo è una bruciante emergenza economica. Sarà l’Italia a pagarne le conseguenze

PER IL VIDEO COMPLETO DELLA PUNTATA CLICCA SUL SEGUENTE LINK:

https://www.raiplay.it/video/2019/08/Agora-Estate-575e3301-d97a-4b5d-b42e-43abe0b401b5.html

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *