“Italian Culture. Risorsa, obiettivo e strumento strategico”: martedì 3 dicembre incontro a Milano

Si è tenuto ieri a Milano dalle 14 alle 18, presso la Sala degli Specchi dell’Università degli Studi della Cattolica, in via Via San Vittore, 18, un importante incontro dal titolo: “ITALIAN CULTURE. Risorsa, obiettivo e strumento strategico”, promosso dalla Scuola a Rete #DiCultHer, dal Network Only Italia, la Fondazione Italia Patria della Bellezza, il consorzio E4IMPACT e la Piattaforma Lirax.org.

Nel corso della giornata sono intervenuti tra gli altri Maurizio Di Robilant, Presidente della Fondazione Italia Patria della Bellezza, Irene Pivetti, Presidente di Only Italia, Maurizio Vanni, Direttore Lucca Museum, docente di marketing non convenzionale, Angelo Argento (Presidente Cultura Italiae), Simonetta Buttò (Direttore Istituto Centrale del Catalogo Unico-MiBAC), Sabina Magrini (Direttore Istituto Beni Sonori ed Audiovisivi-MiBAC), Massimiliano Zane (Indipendent Expert COE). Modera Carmine Marinucci (Presidente Associazione Internazionale DiCultHer), concludono Paolo Lattanzio (M5S), Capogruppo in Commissione Cultura della Camera e Giulio Sapelli, Economista, Fondazione Eni Enrico Mattei.

L’iniziativa, sottolineano Irene Pivetti, Presidente di Only Italia, e Maurizio di Robilant, Presidente della Fondazione Italia Patria della Bellezza, coorganizzatori dell’incontro “muove i suoi obiettivi sul tema della Cultura e della “Bellezza” dell’ITALIA quale elemento distintivo e competitivo sui mercati mondiali e sul ruolo del digitale per valorizzare e comunicare il nostro patrimonio culturale per rendere più competitivi i nostri musei e le nostre istituzioni culturali e perfino contribuire a internazionalizzare le nostre PMI”.

Temi questi, tutti da scoprire, conoscere e promuovere, anche mediante l’uso di strumenti digitali, quali asset fondamentali e punti di partenza per lo sviluppo di relazioni stabili e durature fra i popoli, di cui ogni altra relazione, commerciale, finanziaria, politica, strategica, non è che un derivato diretto o indiretto.

Per DiCultHer, sottolinea Carmine Marinucci, Presidente Associazione Internazionale DiCultHer, queste prospettive “rappresentano un modo sostanziale per raggiungere i propri obiettivi e una occasione per riaffermare il valore, anche economico e di diplomazia, della Cultura e della “Bellezza” per lo sviluppo”.

Nel corso dell’incontro è stata presentata la Piattaforma #LRXCULTURE basata sulla tecnologia Blockchain LIRAX, dedicata alla Cultura e al mondo dell’Educazione e Formazione quale potente strumento di sviluppo della cooperazione a livello internazionale e luogo privilegiato dove operatori culturali, imprenditori, studenti e docenti possono non solo condividere le loro attività, ma anche accedere a servizi loro dedicati, proteggendo il loro ingegno e aumentando il valore competitivo maturato.

L’insieme di queste attività, sottolinea DiCultHer, “hanno come punto di riferimento il documento d’indirizzo per la promozione dell’educazione e formazione sul Patrimonio Culturale Digitale promosso dalla rete DiCultHer e denominato “Carta di Pietrelcina sull’educazione all’eredità culturale digitale”, e sono frutto di un confronto vivace tra le istituzioni che fanno parte della rete DiCultHer: università, scuole, istituzioni culturali, associazioni, singoli individui, al fine di identificare il digitale nel suo autentico ruolo di facies culturale dell’epoca contemporanea, capace di raccogliere la straordinaria eredità culturale e storica dell’Italia, vista in una prospettiva europea ed internazionale, rimodellandola anche grazie alla creatività dei suoi giovani e al coinvolgimento di vere e proprie “comunità di eredità culturale”, nello spirito della Convenzione di Faro, che sono alla base della vasta programmazione di attività DiCultHer per l’a.s. 2019-204 che viene presentata oggi”.

Nel corso dell’incontro è stato inoltre il framework per la costituzione dell’International Institute for Cultural Cooperation between China and Italy e la missione in a Tianjin, su questi temi che si svolgerà nel mese di gennaio 2020, oltre alle iniziative attualmente in corso in Africa, che puntano sulla Cultura e sui Giovani per dare costante ed incisivo valore ai loro Paesi ed alle loro Economie.

Articolo online: https://agcult.it/a/12985/2019-12-02/italian-culture-risorsa-obiettivo-e-strumento-strategico-domani-incontro-a-milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *